Connect with us

Skeet

Cassandro è leader al primo Gran Premio Fitav

Primo Gran Premio Fitav Skeet 2018

A Laterina, tra gli Eccellenza, il Carabiniere di Caserta supera in shoot-off  il conterraneo delle Fiamme Oro Domenico Simeone; Katiuscia Spada svetta su Diana Bacosi e Elia Sdruccioli prevale su Matteo Chiti nel duello degli under 20: Pietro Pileri, Antonio De Giglio e Luca Cirrincione vincono rispettivamente in Prima, Seconda e Terza categoria

Firmato: Tammaro Cassandro. E’ il venticinquenne Carabiniere casertano a sottoscrivere la vittoria nel primo Gran Premio Fitav stagionale di Skeet in programma all’impianto aretino del Tav Laterina. Non è però un gioco da ragazzi imporsi allo stand toscano per l’azzurro di Caserta, perchè il suo avversario più tenace in questo primo episodio agonistico del calendario nazionale, diretto dall’esperto Coordinatore Roberto Forti di Narni, è stato un vivacissimo Domenico Simeone che ha conteso il successo al conterraneo Tammaro fino alle ultimissime fasi della gara. È proprio Simeone in realtà ad approdare alla boa delle cinque serie con il miglior punteggio: 122 centri contro i 121 di Cassandro. Gli altri quattro avversari dei due protagonisti sono altri autorevolissimi esponenti dello Skeet nazionale: il campione italiano Emanuele Fuso si è qualificato per la finale con 121 come lo stesso Tammaro Cassandro e come Cristian Ciccotti e come un altro casertano: Antonio Morandini, mentre è stato Erik Pittini a totalizzare 122 come Domenico Simeone. Nei venti piattelli per tutti e sei i finalisti, è Morandini a comporre il punteggio meno pregiato: lo skeettista campano incappa addirittura in tre zeri ed è inevitabilmente sesto. Negli step successivi lasciano il terreno di gioco sia Cristian Ciccotti che Erik Pittini e il confronto per le medaglie si restringe dunque a Emanuele Fuso, Tammaro Cassandro e Domenico Simeone: tutti e tre letteralmente strepitosi nella finale aretina di altissimo livello.

Primo Gran Premio Fitav Skeet 2018

Sul podio di Laterina tra gli Eccellenza Tammaro Cassandro si è assicurato la vittoria precedendo Domenico Simeone e Emanuele Fuso

Il terzo classificato è il campione italiano: ai 50 lanci il punteggio di Emanuele Fuso è 48 come quello di Simeone, ma lo skeettista di Spello, campione italiano in carica, è penalizzato dal suo dorsale numero 5 contro il dorsale numero 1 del campione italiano del 2016. Cassandro è in fuga a quota 49 e sembra riuscire a conservare il vantaggio fino alla fine. Senonchè, dopo che Domenico ha completato senza errori gli ultimi dieci lanci, è Tammaro a mandare a vuoto il colpo diretto al Mark dell’ultima doppia alla pedana 5. È quindi parità a quota 58/60. Si va allo shoot-off: è ancora parità sul punteggio pieno dopo le due doppie alla pedana 3, ma alla 4 è Domenico Simeone a non controllare il Mark e Tammaro Cassandro affonda la stoccata e conquista la vittoria per 6 a 5.

Primo Gran Premio Fitav Skeet 2018

Una superlativa Katiuscia Spada si è imposta al primo Gran Premio stagionale di Skeet davanti a Diana Bacosi e Chiara Di Marziantonio

È una bella gara anche quella delle Ladies che presenta però una classifica di approccio alla finale un po’ più sgranata con i 119/125 di Katiuscia Spada e Diana Bacosi, i 115 di Chiara Di Marziantonio e Martina Bartolomei e i 113 di Chiara Cainero e Simona Scocchetti. Al primo intertempo dei venti piattelli di finale è proprio Scocchetti a lasciare il campo: il suo 16 è lo stesso punteggio che possono presentare Cainero e Bartolomei, ma il dorsale esclude Simona. L’olimpionica di Pechino non si salva però al secondo step e il terzo esclude dall’area medaglie anche Martina Bartolomei. Per i posti del podio concorrono dunque Di Marziantonio, Bacosi e Spada. Con un netto distacco dalla coppia di testa, è terza Chiara Di Marziantonio con 41/50 e il duello per l’oro è circoscritto a quel punto a Diana e Katiuscia che sono in fuga rispettivamente con 46 e 47. Spada ha un piattello di vantaggio che cede con un errore alla penultima doppia, ma all’ultima doppia è l’olimpionica di Rio a restituire lo zero e Katiuscia vince per 56 a 55.

Primo Gran Premio Fitav Skeet 2018

Luminosa l’affermazione dell’under 20 Elia Sdruccioli nella gara che ha visto ai posti d’onore Matteo Chiti e Niccolò Sodi

Tra gli under 20 si è imposto Elia Sdruccioli che era approdato alla finale con 119 e un piattello di ritardo su Matteo Chiti. Nel corso della finale venivano esclusi prima il giovanissimo Cristian Ghilli, poi Alessandro Calonaci e Filippo Maria Boncompagni. Terzo era Niccolò Sodi con 44/50. Promossi al duello conclusivo Elia Sdruccioli e Matteo Chiti, era il marchigiano di Ostra a conservare il primato al traguardo finale superando il toscano di Pistoia per 56 a 55.
In Prima categoria vinceva Pietro Pileri con 143/150 davanti al 140 di Andrea Gelli e al 139 di Marco Becatti. Primo classificato di Seconda era invece Antonio De Giglio che totalizzava 133/150 e precedeva Biagio Gentile (132) e Roberto Ferri (131). Luca Cirrincione si imponeva in Terza con 131/150 davanti a Giuseppe Stio (125 + 2) e Andrea Gallani (125 + 0).

Primo Gran Premio Fitav Skeet 2018

In Prima categoria la vittoria è andata a Pietro Pileri che ha preceduto Andrea Gelli e Marco Becatti

Primo Gran Premio Fitav Skeet 2018

L’esultanza del Prima categoria Pietro Pileri sul podio di Laterina

Primo Gran Premio Fitav Skeet 2018

Antonio De Giglio si è imposto in Seconda categoria su Biagio Gentile e Roberto Ferri

Primo Gran Premio Fitav Skeet 2018

Luca Cirrincione ha vinto in Terza categoria davanti a Giuseppe Stio e Andrea Gallani

Primo Gran Premio Fitav Skeet 2018

L’indirizzo di saluto del Consigliere nazionale della Fitav Luciano Innocenti durante la cerimonia di premiazione: è al suo fianco il Coordinatore Roberto Forti 

Primo Gran Premio Fitav Skeet 2018

Il Direttore tecnico della Nazionale di Skeet Andrea Benelli

Il nuovo libro di Renato Lamera

Video lezioni di tiro

Le video lezioni di tiro

Cookie e Privacy policy

Privacy Policy

ammadv

More in Skeet